I prestiti tra privati sono soluzioni abbastanza diffuse ma richiedono una certa attenzione, soprattutto se non si tratta di piccole somme e se i rapporti tra creditore e debitore non sono stretti e già di fiducia.

In ogni caso è assolutamente consigliabile tutelarsi con un contratto in forma scritta, che specifichi le condizioni del rimborso e i tempi di prescrizione.

La digitalizzazione ha reso più semplici e accessibili i servizi finanziari, compresi i finanziamenti, spianando la strada alla nascita di nuove formule innovative, come i prestiti online e perfino il prestito tra privati, accessibile con requisiti meno restrittivi rispetto al credito tradizionale. Attenzione però: la semplicità con cui si può accedere a queste forme di finanziamento non deve indurci ad abbassare la guardia, perché il pericolo di truffe è sempre in agguato.

Non è così strano imbattersi in individui o società che promettono un finanziamento in modo semplice e veloce. Spesso purtroppo si tratta però di società fittizie o di persone che forniscono false generalità, e che dopo aver ottenuto dal consumatore informazioni personali e denaro spariscono nel nulla. Ma basta un minimo di attenzione per evitare brutte sorprese.

Scegliere operatori affidabili

La prima regola è quella di rivolgersi soltanto a soggetti affidabili, verificando che siano autorizzati a operare da Banca d'Italia: una Finanziaria seria o una Banca.

Per esercitare l'attività di mediazione creditizia occorre inoltre essere iscritti negli elenchi dell'Organismo degli agenti e dei mediatori (Oam), come si può verificare sullo stesso sito dell'organismo. L'Oam verifica i requisiti per l'iscrizione, la professionalità degli operatori, il rispetto delle regole previste e ha poteri sanzionatori nei confronti degli iscritti, e quindi di tutela nei confronti dei consumatori

Nuova Manovra BCE: prestiti a costi più bassi, ma non solo.

Solamente qualche giorno fa, infatti, Mario Draghi ha annunciato la ripresa del Quantitative Easing che porterà, di conseguenza, condizioni più favorevoli per lfinanziarie che prestano denaro, con l’obiettivo di dare nuovo slancio all’economia monetaria dell’Eurozona.

Prestiti Inpdap Pensionati

I prestiti Inpdap per pensionati rappresentano una risorsa preziosa per coloro che vogliono ottenere liquidità per onorare esigenze quotidiane o familiari, anche la cosiddetta cessione del quinto che negli ultimi anni è stata accordata anche ai pensionati. Un prestito della durata massima di 120 mesi che può essere richiesto anche a soggetti privati come istituti finanziari e banche convenzionati con l’Inps e che vengono erogati con interessi davvero privilegiati e ben al di sotto dei comuni prestiti personali concessi ordinariamente dalle banche.