In Italia i consumi crescono per il sesto anno consecutivo. A dirlo è la 26esima edizione dell'Osservatorio Findomestic secondo cui, nel 2019, gli italiani hanno speso 1.090 miliardi di euro tra beni e servizi, l'1,1% in più rispetto al 2018. Significativo il sostegno ai consumi offerto dal mercato del credito al consumo, cresciuto l'anno scorso del 3,9%: da otto anni consecutivi rappresenta il mezzo principale con cui le famiglie esaudiscono i loro progetti, dato interessante se unito al trend ancora positivo dei prestiti personali (+5 nei primi nove mesi del 2019 secondo l’Osservatorio Assofin, Crif e Prometeia). Tutto ciò spinge i consumatori italiani a un largo consumo di beni durevoli (casa, auto e moto, elettronica, elettrodomestici) che hanno dato un contributo significativo al mercato, l'anno scorso, con 75 miliardi di euro, il 2,1% in più rispetto al 2018.

Regine del mercato auto e moto: +3,5%. A fare la parte del leone nei consumi degli italiani, secondo l'Osservatorio Findomestic, è stato il comparto dei veicoli che, nel 2019, tra auto e moto, ha registrato acquisti in aumento del 3,5%. Più nel dettaglio, la spesa delle famiglie è aumentata del 4,5% per l'acquisto di auto nuove, mentre sono ancora in calo i diesel (-24%) a vantaggio delle auto a benzina (+27%) e di quelle ad alimentazione alternativa (+14%). Marginale, per ora, la quota delle full electric (0,5%), mentre è stato positivo il 2019 dell'usato, in rialzo del 2,3%, e delle moto, in progressivo recupero (+6,1%) nonostante l'ennesima contrazione delle vendite dei cinquantini (-5,2%) penalizzati anche dalla concorrenza delle e-bike (+7,2%).  Nel mercato dei veicoli, l'Osservatorio mette in evidenza come gli italiani, fanno sempre più ricorso al credito al consumo, acquistando a rate il 75% delle auto nuove, il 90% delle usate e il 91,6% di moto e scooter.

Crescono i consumi per casa (+2,1%) ed elettrodomestici (+3,1%). Tra i beni durevoli, è la casa a segnare la performance migliore per nell'area dei mobili (+2,1%) e degli elettrodomestici (+3,1%): due settori, sottolineano gli esperti, che continuano a beneficiare della proroga degli incentivi fiscali e della ripresa del mercato immobiliare. Una spinta importante ai consumi di beni durevoli arriva dall'ecommerce, che incide per oltre il 20% in mercati come la fotografia, i piccoli elettrodomestici e l'informatica.

Battuta d'arresto per il mercato della tecnologia. Il settore, secondo l'Osservatorio Findomestic, sconta la prima flessione dell'ultimo decennio nel mercato degli smartphone, in calo del 6% soprattutto a causa del contesto condizionato da una minore spinta agli acquisti in attesa dell'avvento del 5G. Ancora in calo i televisori (-5,4%), mentre prosegue il boom degli smart speaker (+9,3%) sempre più presenti nelle case degli italiani.

CM SOLUZIONI FINANZIARIE
Via G.Plana, 28
27058 Voghera (PV)

Tel. 0383.1930139
Cell. 345.8579172
info@cm-soluzioni-finanziarie.it

Vuoi richiedere una valutazione o consulenza gratuita?

RICHIEDI ORA